I blogger, l’agricoltura e Gabriele Bonci

Sabato 24 novembre sono andata su invito di Cibando, ad ascoltare un’intervista al fenomeno Gabriele Bonci (quello del Pizzarium di Roma per intenderci e dei 40 euro al kg per la pizza a taglio). L’intervista è stata breve, ma efficace. Riassumo così: Bonci non ama i critici gastronomici, blogger e non, gli piacciono solo i blog di chi cucina, e crede che la vera rivoluzione si faccia attraverso l’agricoltura, quella vera, quella che fa vendere le sue pizze a peso d’oro.

Anche io penso che oggi il cambiamento possa arrivare dal modo in cui si produce e si consuma. Quello che mi convince un po’ meno, e che mi sembra ormai una polemica diffusa è il dibattito foodblogger sì foodblogger no. Insomma se io chiacchiero con i miei amici e dico “in quel ristorante si mangia da cani”, va bene, se lo faccio nel mio blog personale perso nel mare della rete, mi ergo a critico gastronomico senza requisiti. Bonci l’hai detto tu, il gusto è soggettivo, e tutti abbiamo il diritto di dare un consiglio ad un amico.

gabriele bonci, pizzarium

I blogger, l’agricoltura e Gabriele Bonciultima modifica: 2012-11-30T23:07:00+00:00da mangiotta
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento